Il Progetto ABACUS

Il Progetto ABACUS si focalizza su quella parte di territorio regionale ricadente nell’ambito dei bacini idrografici del Fiume Oreto e del Fiume Belìce, posta lungo il corridoio idrografico NE/SW che, ospitando importanti connessioni infrastrutturali, connette l’area metropolitana di Palermo e la costa tirrenica, da un lato, e la costa del Canale di Sicilia compresa tra Marsala, Selinunte, Menfi e Sciacca, dall’altra parte.

La scelta specifica di tale territorio di riferimento non “ritagliato” sui soli limiti amministrativi comunali/sovra-comunali, che bensì coinvolge direttamente diversi contesti insediativi e socio-culturali dell’entroterra degli ambiti provinciali di Palermo, Trapani e Agrigento, si basa sull’intento di promuovere e sostenere paradigmi innovativi e di self-governance delle comunità giovanili grazie a contesti di aggregazione e socializzazione che risultino più partecipativi e abilitanti per i giovani e che nascano soprattutto da azioni di tipo “bottom-up”, nel tentativo di valicare alcune “distanze” critiche tra le aree costiere con maggiori indici demografici e, di contro, “rischi” sociali, da un lato, e quelle dell’entroterra in molti casi più svantaggiate sul piano delle connessioni socio-culturali tra i diversi gruppo giovanili.

In tal senso, l’attivazione dei “Bacini Culturali” è volta all’applicazione sperimentale, in più contesti di questa parte del territorio regionale, di approcci diversificati alle necessità socio-culturali e alle criticità topiche delle comunità giovanili, tra cui, anzitutto, l’attivazione di contesti di socializzazione e aggregazione in grado di esplicitare più compiutamente le esigenze delle comunità giovanili territoriali.

Nelle sezioni del sito web dedicate al Progetto, alla Community e al Mapping, si possono trovare alcuni primi approfondimenti utili per entrare più nel dettaglio delle prospettive di ABACUS e del programma di attività socio-culturali e professionalizzanti dedicate ai beneficiari diretti e indiretti.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *